Juniores Elite girone A. Giornata 5. Concordia – AlbaBorgoRoma.

Delusione doppia in casa viola nella partita delle grandi attese, l’Alba guadagna tre punti fondamentali, il Concordia perde una buona opportunità di accorciare le distanze dalla Virtus perdente contro il Malo. Tutti pronti ad applaudirlo ma Kevin Pollina, ex viola, che avrebbe dovuto essere il sorvegliato speciale gioca solo 5 minuti finali.
Avrà tempo per far emergere le sue qualità tecniche.

 

Concordia – Alba (1-0)1-2

Concordia: Bertinelli Davide, Scarsetto Luca (25’st Savi), Pavanati Matteo, Bova Rocco, Sterzi Gianluca, Faccini Mattia(32’st Balbo), Gaburro Leonardo(37’st Zambelli), Chesini Diego, Fattori Tommaso, Nicolis Fabio, Ghirlanda Filippo(1’st Drria). A disp: Ferrari Francesco, Grigolo Enrico, Felici Simone, Rossi Leonardo, Caccia Lorenzo. All: Lo Presti Daniele.

Alba Borgo Roma: Sansone Albert, Boni Alessio, Sa Danilson, Castelli Giacomo(40’st Pollina), Chieppe Giacomo(34’pt Raimondi A.), Lorenzetti Thomas, Marcomini Martin(37’st Donini), Bezzetto Davide, Scarmignan Filippo, Filippi Matteo, Corso Davide. A disp: Montalto Natale, Mansour Anes, Evangelisti Niccolò, Growcock Tymothy Dean, Raimondi Luca, Soave Manuel. All: Franchini Gianfranco

Arbitro: Mohamed Farag Ahmed di Legnago
Reti: 38’pt Marcomini (Al), 26’st rig.Scarmignan (Al), 43’st Drria(Co)

 

Il Concordia scende in campo con la presunzione di una vittoria facile ma sono i giallorossi che premono contro i viola i quali, nei primi minuti, collezionano errori in difesa. Ma l’Alba non ne approfitta.
Solo al 7′ i Viola sfiorano il goal con Ghirlanda che trova in opposizione un ottimo e attento Sansone. Dopodichè gran lavoro a centrocampo senza sbocchi per l’una o l’altra e bisogna attendere solo il 38′ per il vantaggio degli ospiti con la rete che porta la firma di Marcomini.  Il Concordia reagisce ma  Chesini divora il goal del pareggio.  Scorrono inesorabili, per il Concordia, i primi 45 minuti senza troppe emozioni nè occasioni da rete.

Fine primo tempo e tutti negli spogliatoi, in attesa di una ripresa più vivace: lo è ma non troppo.

Al 22′ Drria mette la palla in area da calcio d’angolo ma il centrale Sterzi non finalizza. Al 26′, dopo molteplici occasioni viola di raddrizzare il risultato, l’Alba in contropiede guadagna un rigore, Scarmignan non si fa  pregare e dal dischetto spiazza il portiere e insacca il 2-0.
Mister Lo Presti si sbraccia inutilmente dalla panchina per smuovere un Concordia abulico. Solo a pochi minuti dalla fine i padroni di casa acquisiscono la verve, verve che è mancata per quasi tutta la gara, e un minuto dopo il clamoroso palo di Savi al 43′ Drria(nella foto di copertina) gonfia la rete accorciando lo svantaggio. A seguito del goal il Concordia cerca incessantemente il pareggio, ma non c’è più tempo, les jeux sont faits e i 3 punti li porta a casa l’Alba.

Partita dalle molteplici letture, chi afferma sia stata una gara combattuta e ben giocata per altri partita piatta e rasente la noia. Concordia con più occasioni ed Alba con più gioco. Da segnalare 2/3 fuorigioco viola inesistenti ed in chiara occasione da goal, arbitro da cartellino giallo.
Cartellino rosso al Concordia che avrebbe potuto e dovuto fare di più.

Adriana Cangemi