Category Archives: Juniores

Alba cinica, arbitro da giallo, viola da rosso, Questo è il calcio

Juniores Elite girone A. Giornata 5. Concordia – AlbaBorgoRoma.

Delusione doppia in casa viola nella partita delle grandi attese, l’Alba guadagna tre punti fondamentali, il Concordia perde una buona opportunità di accorciare le distanze dalla Virtus perdente contro il Malo. Tutti pronti ad applaudirlo ma Kevin Pollina, ex viola, che avrebbe dovuto essere il sorvegliato speciale gioca solo 5 minuti finali.
Avrà tempo per far emergere le sue qualità tecniche.

 

Concordia – Alba (1-0)1-2

Concordia: Bertinelli Davide, Scarsetto Luca (25’st Savi), Pavanati Matteo, Bova Rocco, Sterzi Gianluca, Faccini Mattia(32’st Balbo), Gaburro Leonardo(37’st Zambelli), Chesini Diego, Fattori Tommaso, Nicolis Fabio, Ghirlanda Filippo(1’st Drria). A disp: Ferrari Francesco, Grigolo Enrico, Felici Simone, Rossi Leonardo, Caccia Lorenzo. All: Lo Presti Daniele.

Alba Borgo Roma: Sansone Albert, Boni Alessio, Sa Danilson, Castelli Giacomo(40’st Pollina), Chieppe Giacomo(34’pt Raimondi A.), Lorenzetti Thomas, Marcomini Martin(37’st Donini), Bezzetto Davide, Scarmignan Filippo, Filippi Matteo, Corso Davide. A disp: Montalto Natale, Mansour Anes, Evangelisti Niccolò, Growcock Tymothy Dean, Raimondi Luca, Soave Manuel. All: Franchini Gianfranco

Arbitro: Mohamed Farag Ahmed di Legnago
Reti: 38’pt Marcomini (Al), 26’st rig.Scarmignan (Al), 43’st Drria(Co)

 

Il Concordia scende in campo con la presunzione di una vittoria facile ma sono i giallorossi che premono contro i viola i quali, nei primi minuti, collezionano errori in difesa. Ma l’Alba non ne approfitta.
Solo al 7′ i Viola sfiorano il goal con Ghirlanda che trova in opposizione un ottimo e attento Sansone. Dopodichè gran lavoro a centrocampo senza sbocchi per l’una o l’altra e bisogna attendere solo il 38′ per il vantaggio degli ospiti con la rete che porta la firma di Marcomini.  Il Concordia reagisce ma  Chesini divora il goal del pareggio.  Scorrono inesorabili, per il Concordia, i primi 45 minuti senza troppe emozioni nè occasioni da rete.

Fine primo tempo e tutti negli spogliatoi, in attesa di una ripresa più vivace: lo è ma non troppo.

Al 22′ Drria mette la palla in area da calcio d’angolo ma il centrale Sterzi non finalizza. Al 26′, dopo molteplici occasioni viola di raddrizzare il risultato, l’Alba in contropiede guadagna un rigore, Scarmignan non si fa  pregare e dal dischetto spiazza il portiere e insacca il 2-0.
Mister Lo Presti si sbraccia inutilmente dalla panchina per smuovere un Concordia abulico. Solo a pochi minuti dalla fine i padroni di casa acquisiscono la verve, verve che è mancata per quasi tutta la gara, e un minuto dopo il clamoroso palo di Savi al 43′ Drria(nella foto di copertina) gonfia la rete accorciando lo svantaggio. A seguito del goal il Concordia cerca incessantemente il pareggio, ma non c’è più tempo, les jeux sont faits e i 3 punti li porta a casa l’Alba.

Partita dalle molteplici letture, chi afferma sia stata una gara combattuta e ben giocata per altri partita piatta e rasente la noia. Concordia con più occasioni ed Alba con più gioco. Da segnalare 2/3 fuorigioco viola inesistenti ed in chiara occasione da goal, arbitro da cartellino giallo.
Cartellino rosso al Concordia che avrebbe potuto e dovuto fare di più.

Adriana Cangemi

 

GIRONI JUNIORES ELITE

Pronti i gironi JUNIORES ELITE.

I gironi sono 2 (A e B), le squadre 19 per girone, 4 i turni infrasettimanali, ed 1 giornata di riposo a turno per tutte le squadre.

 

Albertini show, Nicolis faro, Sterzi centrale da tre punti

Juniores Elite A. Recupero giornata 7 di ritorno. Concordia-Seraticense.

Vietato scandalizzarsi se la Seraticense fa “scendere” nel turno settimanale i fuori quota della prima squadra, il che rappresenta l’arma segreta di Mario Sterluti. Semmai è da applaudire la squadra di Sarego che lascia spazio a tanti giovani per farli giocare in Promozione e poi chiamarli, motivati, nella juniores. Ieri sera più motivati erano i viola, pronti ad affrontare una squadra che nei turni infrasettimanali ha dato del filo da torcere a tutti.
Vittoria di orgoglio che vale il doppio perchè il Concordia non aveva bisogno di punti al contrario dei gialloneri.

 

CONCORDIA – SERATICENSE  (0-1) 2-1

Concordia: Albertini, Scalabrin, Scarsetto, Bova, Sterzi, Guerra, Gaburro, Dorin, Moratti, Nicolis, Ledri. A disp. Bertinelli, Chiarello, Flora, Faccini, Drria, Fattori. All. Daniele Lo Presti, dir. Bertinelli Giovanni.

Seraticense: Vignaga, Stella, Farinello, Donadello, Fornasa, Sperman, Murrizzi,  Piazza, Marzari, Rom, Ruzza. A disp. Giugno, Santonocito, Gasparella, Belluzzi, Khitengie, Siosciò. All. Mauro Sterluti, dir. Fortuna Daniele

Arbitro: Anna Frazza di Schio
Reti: 38’pt Marzari (S), 12’st Gaburro (C), 45’st Sterzi (C)

 

Seraticense Jr Elite Mauro Sterluti

Mauro Sterluti dispone in campo un aggressivo 4-3-3 che faceva ben capire le intenzioni della Seraticense, ben arroccata in difesa con Donadello e Sperman che lasciavano poco spazio alle buone intenzioni di Moratti, centravanti di movimento old style, e di Gaburro. In attacco Piazza e Rom alimentavano le incursioni di  Marzari e Ruzza in buona serata entrambi. Ed era proprio Mattia Ruzza (nella foto di copertina)  a dare il via ad un confronto diretto con il numero 1 del Concordia all’8′ con una bordata improvvisa dai venti metri che invitava Albertini ad un plastico volo sulla propria destra per riscuotere applausi dei suoi e imprecazioni degli avversari.
Vignaga rispondeva da par suo ad un tiro improvviso da fuori area di Gaburro e di Nicolis, faro illuminante del centrocampo viola, sempre lucido nonostante il terreno piuttosto scivoloso. Lo Presti tiene in panchina sia Drria che Fattori e dispone la squadra con lo stesso modulo degli ospiti affidando a Scarsetto e a Sterzi la custodia dei due bomber della Seraticense. Si ripete alla mezzora ancora Ruzza ma Albertini gli dice di no, volando a deviare in angolo un tiro di precisione scoccato dalla distanza. C’è appena il tempo per annotare un colpo di testa di Ledri che la Seraticense va in vantaggio con Marzari pescato appena dentro l’area da un invito di Murrizi a proseguire: il centravanti tira di precisione sull’angolino basso, il pallone rimbalza perfido sul fango e si deposita in rete annullando l’estremo tentativo di Albertini.

Ottimo primo tempo per entrambe le squadre, più aggressivi gli ospiti con maggiori occasioni per andare a rete con Ruzza senza gol grazie ad un Albertini super. Attacco viola ben controllato dalla difesa giallonera con Donadello che ha provato anche un’incursione solitaria partendo dalle retrovie. Gioco molto armonico con palla a terra nonostante il campo infido e risultato a favore dei gialloneri per 0-1 che rispettava l’andamento della prima frazione di gioco.

Nel secondo tempo, come è accaduto più volte entrava in campo un Concordia molto più aggressivo e determinato

tanto da tenere sotto pressione la difesa della Seraticense che doveva capitolare al 12′ grazie ad un movimento di squadra che faceva viaggiare la palla di prima:  dalla destra con Gaburro imbeccava in profondità Moratti il quale sempre di prima appoggiava a Ledri per metterla in mezzo per l’accorrente Gaburro che infilava nell’angolo destro di Vignaga, dove proprio non poteva arrivare. Tutto di prima intenzione.
Fa sentire la voglia di vincere la squadra viola, perchè al 15′ Drria so ricorda il recente passato di bomber della

oncordia Jr El all. Daniele Lo Presti

categoria e lascia partire un missile da oltre venti metri che si stampa sul palo di destra senza far danni.
Reagisce con ripartenze rapide la squadra di Sterluti, dando vita anche nel secondo tempo ad una gara piacevole e molto tecnica. Fra l’altro è da segnalare l’assoluta correttezza delle due squadre in campo che ha reso rilassata la direzione di gara di Anna Frazza, sempre vicina all’azione e senza errori decisionali. Decide giustamente per un rigore a favore della Seraticense quando in una delle azioni di contropiede, Ruzza viene buttato giù all’interno dell’area di rigore.  Rigore sacrosanto: al tiro Ruzza per chiudere i conti col numero uno viola ma Albertini  si distende e blocca a terra un tiro non forte.

Dopo questo episodio le squadre si adagiano sul pareggio che sarebbe stato il risultato più giusto, ma nel terzo minuto di recupero dall’ennesimo calcio d’angolo dei viola la palla viene respinta fuori area, la recupera Ledri per pennellare e invitare al tuffo di testa il centrale  Sterzi  che era rimasto nell’area avversaria sull’azione del calcio d’angolo: Gianluca Sterzi raccoglie l’invito per un gesto atletico che regala punti tre al Concordia e che fa stizzire la panchina della Seraticense che ormai al pareggio si era abituata dopo aver “rischiato”  di vincere in occasione del rigore.
Per Sterzi regola del tre: terzo minuto di recupero, terza rete in carriera e tre punti per la sua squadra.

Concordia avanti in classifica e consapevolezza di Mauro Sterluti che con questa squadra manterrà la categoria.

(fonte: Giovanigol.it, autore Rodolfo Giurgevich)

Seraticense Jr Elite (all Mauro Sterluti)

A Vigasio vince lo spirito di spogliatoio (del Concordia)

Dal sito www.giovanigol.it

Juniores Elite A. Giornata 6 di ritorno.

La giornata 6 ha portato alla ribalta due gare con situazioni quasi identiche: a Camisano, il Malo reagisce ad un primo tempo grigio e poi nella ripresa tira fuori l’orgoglio motivato, pensiamo,  dalla notizia di un Villafranca perdente in casa. A Vigasio succede la stessa cosa: padroni di casa dominanti nel primo tempo mentre nella ripresa viene fuori lo spirito dello  spogliatoio compatto del Concordia, motivato solo dalla voglia di fare un sano agonismo senza eccessi.

VIGASIO – CONCORDIA (1-0)  1-3

VIGASIO: Segna, Handrau, Filippo (dal 12st Loubaui), Caldana, Bertasini, Costantini (dal 24st El Wad), Fantasia, Bodini (dal 41st Martino), Storti (16st Bedusi), Braga (dal 31st Presi), Faccini. A disposizione: Romagnoli, Maragna. All. Castaldo

CONCORDIA: Albertini, Scarsetto (21st Fattori), Chiarello, Bova, Sterzi, Nwanojuo (dal 1st Flora), Chesini, Gaburro (dal 11st Mazzi) (dal 39st Guerra) , Moratti (dal 34st Dorin), Nicolis, Drria. A disposizione: Bertinelli, Scalabrin. All. Lo Presti

ARBITRO: Gasparotto Matteo di Schio
RETI: 33’pt Storti (V), al 18st Drria (C), 27’st Nicolis (C), 43’st Dorin (C)

 

Primo tempo con iniziale supremazia del Concordia che si faceva carico delle iniziative per tentare di sloccare il risultato poi era il Vigasio che  prendeva in mano la gara, soprattutto col centrocampo diretto da Braga ( ex del Concordia) e da Bodini che producevano diverse palle gol all’indirizzo di Fantasia super controllato da Scarsetto e di Storti. Il Concordia dimenticava presto il buon inizio di gara per subire progressivamente la pressione ospite che si concretizzava con il vantaggio del Vigasio. Era proprio Braga,  che giocava davanti alla difesa, a recuperare un pallone e triangolare con Bodini, il quale d’istinto lanciava in profondità a Storti: dribbling stretto sul controllore l’uomo e palla dentro sul primo palo per l’1-0 del Vigasio.
Brutto Concordia nel primo tempo contro un Vigasio che chiudeva il primo tempo caricato  a mille.

Nella ripresa le cose cambiavano, lo spogliatoio viola si compattava in un patto leonino e rtornavano sul campo per cercare il pareggio che arrivava a metà ripresa con Drria bravo a sfruttare il corridoio di destra della difesa del Vigasio e a superare il portiere in uscita con un pallonetto. La situazione del morale aveva un’inversione di tendenza, Vigasio depresso e Concordia deciso a far suo il risultato.
Continuava infatti  la pressione dei viola e su azione di calcio d’angolo era bravo Nicolis ad anticipare tutti di testa e a portare in vantaggio gli ospiti. Giocata di classe perchè Nicolis alto non è, ma riusciva a precedere i difensori grazie alla propria intelligenza tattica e mobilità.
Reagiva finalmente il Vigasio, incitato da mister Castaldo e  andava vicino al pareggio in due occasioni ma i tiri in diagonale degli avanti del Vigasio sfioravano il palo per perdersi amaramente sul fondo. Prima Benedusi e poi Caldana facevano emozionare prima sospirare poi  i sostenitori di casa.
Sul finire della partita, come spesso accade con una squadra proiettata tutta in avanti,  rapida azione in contropiede del Concordia che con Vladut Dorin al 43′ trovava la terza rete che metteva al sicuro il risultato.
Primo tempo per il Vigasio, vittoria dello spogliatoio viola nella ripresa.

RISULTATI E CLASSIFICA

 

NEL TURNO INFRASETTIMANALE 0-0 CON L’ ALBA

Dal sito www.giovanigol.it

Juniores Elite A

CONCORDIA – ALBABORGOROMA 0-0
Arbitro: Giacomo Dallorto

A dirigere la gara era presente uno dei migliori arbitri dell’Aia di Verona, già premiato come Arbitro Educato per il suo stile deciso ma sempre composto. Parliamo di Giacomo Dallorto (nella foto sotto) ma non c’era necessità di scomodare il top referee per una gara che è stata di una correttezza esemplare nonostante l’AlbaBorgoRoma avesse un disperato bisogno di punti e per questo ha cercato anche di pungere alla ricerca del gol vittoria.
I viola di Daniele Lo Presti hanno ovviamente pressato di più producendo qualche buona opportunità.

Partita giocata prevalentemente a centro campo con buona determinazione da parte di entrambe le squadre.
Nel primo tempo un po’ più aggressivo il Concordia, nel secondo tempo si è vista qualche buona azione anche da parte dell’Alba. Risultato finale giusto, con un punto d’oro per i giallorossi.

Concordia Jr El all. Daniele Lo Presti

Da annotare nel primo tempo due buone occasioni per il Concordia con Gaburro mentre, nel secondo tempo, la pressione dell’Alba ha portato tra il 10′-15′ minuto all’atterramento in area del Concordia del numero 11, l’arbitro ha ammonito l’attaccante ma da bordo campo il fallo è sembrato netto.
Nel proseguo, verso metà del secondo tempo è stato espulso Evangelisti dell’Alba  (somma di ammonizioni) per un fallo a centrocampo, quindi è aumentata la pressione del Concordia per fare proprio il risultato, contando sulla superiorità numerica. I giallorossi di Antonio Russo a questo punto hanno abbandonato sogni di gloria ( =vittoria) e hanno rinserrato per cautela le file difensive, lasciando poche opportunità ai viola.

L’occasione d’oro è capitata sui piedi di Ledri che però, causa una leggera quanto provvidenziale deviazione del difensore, non ha impattato correttamente il pallone mancando il gol.
Il portiere dell’Alba, Aldà,  è stato impegnato in altre due occasioni ma è stato bravo a chiudere lo specchio nel primo caso e ad uscire in presa alta nel secondo. Il collega Albertini, ha avuto poco da fare.
Archiviato l’anticipo, arrivederci alla giornata 6 per nuove emozioni.

Concordia Jr El Albertini Filippo

RISULTATI E CLASSIFICA

LA JUNIORES ESCE INDENNE DAL CAMPO DEL MESTRINO

Verona, 13 gennaio 2017

Bravi i ragazzi di mister Lo Presti che tornano a casa con un buon punto dall’insidiosa trasferta con il Bonollo Mestrino.

Passano in vantaggio i padroni di casa al 27pt con Vatamanu.

Pareggio di Scalabrin al 29st.

Da segnalare, sul finire del primo tempo, la prodezza del nostro portiere Albertini che neutralizza un calcio di rigore.

Ecco il tabellino della gara:

BONOLLO MESTRINO – CONCORDIA  1-1

BONOLLO MESTRINO: Bergamasco, Guengane, Sartorato, Vatamanu, Sinico, Barbieri, Alessandro (dal 38st Bagarello), Tagliapietra, Tognon (dal 11st Hristache), Rengo (dal 19st Barbani), Peruzzo (dal 27st Pagin). A disposizione: Miolato, Bortoletto, Argenta. All. Russo

CONCORDIA: Albertini, Scarsetto, Savini (dal 22st Bova), Scalabrin, Sterzi, Spagnol, Dorin (dal 29st Chesini), Mazzi (dal 8st Gaburro), Ledri (dal 31st Pollina), Nicolis, Drria (dal 16st Fattori). A disposizione: Bertinelli, Bova, Chesini, Faccini, Fattori, Gaburro, Pollina. All. Lo Presti
ARBITRO: Bergamo Giacomo di Padova
RETI: Al 27pt Vatamanu (B), al 29st Scalabrin (C)

INIZIA CON UN BUON PAREGGIO IL 2018

Dal sito www.giovanigol.it

Concordia e Virtus si dividono la posta in palio in questa giornata di Epifania. Il clima umido ed il campo non in buone condizioni non hanno favorito il gioco delle due squadre che si sono date battaglia soprattutto a metacampo.
Meglio la Virtus di MassimilianoCorsi (nella foto di copertina) nel primo tempo, il Concordia di Daniele Lo Presti si è svegliato nella ripresa ma hanno vinto le difese.

 

CONCORDIA – VIRTUS 0 – 0

CONCORDIA: Albertini, Scalabrini (dal 19′ st Dorin), Chiarello, Bova, Sterzi, Savini, Gaburro (dal 19′ st Ledri), Mazzi (dal 14′ st Nicolis), Fattori , Moratti (c) (dal 25′ st Drria), Chesini. A disposizione: Bertinelli, Nwanojuo,Fiora. All. Lo Presti Daniele.

VIRTUS: Momodu, Trionfante (dal 23′ st Furlani), Zoppi (dal 19′ st Curti), Posenato, Carlotto, Laratta (c), Minervino, Brizzi, Cambioli (dal 28′ st Boudhina), Gesuita (dal 39′ st Iurato), Giacomazzi. A disposizione: Turri, Castagnini. All. Massimiliano Corsi

Arbitro: Puller di Vicenza

Dopo una prima fase di studio, il Concordia ha un’occasione al minuto 14 con Mazzi che va al tiro di destro dal limite dell’area senza essere però particolarmente preciso.

Passano due minuti e la Virtus replica con Giacomazzi, che dal vertice destro dell’area avversaria teta una conclusione a giro col piede mancino, palla fuori di poco.

Al 17′ bella azione manovrata della Virtus, con Brizzi che fornisce un interessante assist a centro area per Cambioli al quale non riesce la deviazione in rete.

La squadra ospite in questo momento si fa preferire e domina a metacampo. Su un calcio di punizione al 23′ la Virtus costruisce un’altra palla gol. crossi di Giacomazzi e colpo di testa di Cambioli fuori di poco. Mister Lo Presti cerca di dare la sveglia ai suoi, mentre Mister Corsi passa ad un 4-3-3- piu’ offensivo.

Prima della chiusura della prima frazione, ancora la Virtus al tiro con un vivace Brizzi che sfiora la base del palo con un fendente di destro. 0 a 0 al termine del primo tempo. Nella seconda parte della gara, il Concordia prova a rimettere la testa fuori dalla propria metacampo e parte forte. Al 10′ si fa vedere Savini con poco fuori dall’area che non impensierisce Momodu.

La partita risulta ora piu’ equilibrata con Moratti che grazie ai suoi movimenti, crea  spazi e qualche apprensione al centrocampo virtussino per le incursioni dei suoi compagni.

La Virtus risponde presente e con Minervino – uno dei piu’ attivi – fa venire per due volte i brividi ad Albertini con due tiri verso la porta nell’arco di due minuti, prima su azione personale e poi servito da Cambioli. Lo stesso Cambioli ci prova al 26′ con una deviazione di testa su calcio d’angolo che non ha l’esito sperato anche per l’opposizione del diretto avversario Sterzi.

Il Concordia trova lo spazio per la replica dopo due minuti con il subentrato Ledri, che porta un po’ di vivacità nella sua formazione: la sua conclusione è bloccata da Momodu.

Dopo la mezz’ora una bella occasione passa dai piedi di Boudhina, che, ben imbeccato da Giacomazzi, incespica in area su un pallone che doveva essere appoggiato in rete.

La squadra di casa si rende pericolosa verso la fine della gara un un paio di contropiedi di Drria che vengono vanificati dai difensori della Virtus anche con un pizzico di fortuna. Sul finire, altre due belle occasioni per Minervino che non riesce a trovare la rete dapprima al termine di una bella azione tipo rugby con una serie di scarichi sulla corsa del compagno, e poi con un fendente che sfiora la traversa.

Dopo 4′ di recupero, l’arbitro Puller di Vicenza (ottima direzione) sancisce la fine delle ostilità e manda tutti a chiudere le festività natalizie. La squadra ospite per le occasioni avute deve addolcire con un po’ di pandoro un sabato un po’ amaro mentre il Concordia porta a casa un buon punto per la classifica.

Da segnalare l’ottimo clima sugli spalti con le sportive “ciacole” dei rispettivi genitori a supporto dei ragazzi.

JUNIORES ELITE – VINCE IL POZZONOVO

Verona, 12 novembre 2017

CONCORDIA – POZZONOVO 1-2

CONCORDIA: Albertini, Scalabrin (dal 29st Gaburro), Scarsetto (dal 1st Bova), Savini, Sterzi, Faccini (dal 29st Guerra), Chesini, Mazzi (dal 17st Pollina), Fattori, Nicolis, Moratti. A disposizione: Bertinelli, Flora, Chiarello. All. Lo Presti
POZZONOVO: Renna (dal 48st Grimaldi), Quaglia (dal 38st Sguotti), Menin (dal 24st Fiorani), Cavestro, Baldon, Vigato, Gallo, Guifo, Verza, Marzola, Rizzieri. A disposizione: Fumaccini, Zuliani, Bovo. All. Simoni
ARBITRO: Tisocco Gabriele di Schio
Rete: Al 33pt Rizzieri (P), al 16st Verza (P), al 46st Pollina (C)
A metà del secondo tempo i ragazzi di mister Lo Presti si ritrovano sotto di 2 reti nonostante la partita, fino a quel momento, molto equilibrata.
Inizia un assedio continuo alla porta del Pozzonovo ma, nonostante le numerose occasioni, soltanto nei minuti di recupero arriva la rete di Pollina.
RISULTATI E CLASSIFICA

JUNIORES – VITTORIA PER 2-0 CONTRO UN FORTE VILLAFRANCA

Dal sito www.giovanigol.it

CONCORDIA – VILLAFRANCA  (2-0) 2-0

CONCORDIA: Albertini, Scalabrin, Scarsetto, Savini, Sterzi (dal 33st Felici), Guerra (dal 27st Faccini), Gaburro (dal 29st Aigboyia), Chesini, Fattori (dal 41st Nwanojuo), Nicolis, Moratti (dal 20st Drria). A disposizione: Bertinelli, Flora. All. Lo Presti

VILLAFRANCA: De Guidi, Donisi, Burei (dal 17st Bellesini), Mutti, Bortolotti, Pisano, Turrini, Cordioli, Ratti, Bellamine, Brunelli (dal 29st Tudor). A disposizione: Garzon, Accettura. All. Bubani

Arbitro: Gjini Xhentiljana di Vicenza
Reti: Al 20pt Nicolis (C), al 42pt Moratti (C)

Ambiente sereno prima e dopo la partita e non è bastato una scaramuccia finale per un pallone gettato via in malomodo a rovinare l’atmosfera decisamente sportiva e consona alle tradizioni sportive delle due società.
Prima della gara ai due tecnici è stato chiesto il risultato finale: Bubani è propenso per il pareggio (rosa di 15 giocatori in tutto) e dice 0-0; Lo Presti fa il pessimista scaramantico e dice 1-2 a favore del Villafranca.
Non l’hanno azzeccata entrambi, ma alla fine soddisfazione per entrambi : Villafranca ancora prima nonostante una terza sconfitta nell’arco di un mese e Concordia arrampicata al secondo posto ben oltre le più rosee aspettative di inizio stagione.

È stata una gara piacevole, soprattutto a vedere i talenti del Villafranca: Bellamine dalla classe diamantina ha fatto vedere una eccellente tecnica individuale che gli serve per liberarsi della morsa stretta e per cercare corridoi oggi troppo stretti per Brunelli e Ratti perché chiusi detti corridoi da Scarsetto e Scalabrin che hanno impersonato alla perfezione cosa vuol dire anticipo. Intuire il passaggio smarcante e distruggerlo in scivolata o in rinvio lungo per ripartenze coi brividi (per il Villafranca).

In mezzo al campo ha dominato un direttore d’orchestra, Francesco Moratti, distributore di suggerimenti per permettere ai suoi di suonare di tromba con Chesini e Nicolis in duetto sincronico ma anche accentratore per poter togliere dallo spartito la nota da solista. Quindi una gara che ha rispettato i valori espressi dalla classifica, gara piacevole con tanta tecnica da far sospirare anche una squadra di Promozione e per finire protagonisti anche i portieri, De Guidi nonostante le due reti al passivo imparabili, ha tranquillizzato mister Buban circa le proprie capacità acrobatiche e di posizione in porta, mentre di Albertini non si può dire che è stato il migliore dei suoi perché creerebbe una ipotesi falsa sull’andamento della partita, ma oggi ha fatto piangere tre volte Ratti  il bomber blaugrana più in forma, la prima volta su un rasoterra insidioso a fil di palo, la seconda su bordata alta appena dentro l’area e la terza su punizione che ha fatto mettere le mani sui capelli agli avversari che si aspettavano di poter riaprire la gara.

Continue reading