Allievi Provinciali Verona. Concordia – Paluani Life.

Paluani Life ben messo in campo e dal buon gioco, Concordia che getta la gara nel primo quarto di gioco regalando due reti ma poi getta il cuore nel secondo tempo: qualche errore di troppo e la sfortuna sanciscono la sconfitta viola.
Mister Spezie (nella foto di copertina) può star sereno, il carattere dimostrato nella ripresa è la garanzia per un campionato di qualità. Qualità assoluta anche per Enrico Nardelli come sempre educatore sia sul piano comportamentale sia su quello tecnico: i suoi ragazzi hanno saputo amministrare gioco e palla anche nei frangenti più critici.

CONCORDIA – PALUANI LIFE (0-3) 2-4

Concordia: Schino Romolo G., Avesani Davide, Buna Francesco, De Marzi Giuseppe, Camerini Riccardo, Frizzera Luca, De Nardi Lorenzo, Faccioli Francesco, Perera K. Vinodh, De Nardi Alessandro, Sandu Daniel. A disp: Mantovani Riccardo, Fernando Warnakulasuriya, Pasquali Cristian, Carvutto Alessandro, Ferrarini Mattia, Drria Nizar. All: Luca Spezie.

Paluani Life: Agrillo Tommaso, Tommasi Emanuele, Maurin Michael, Carneri Diego, Lupi Leonardo, Gambino Alessandro, Terracciano Giovanni, Caruso Davide, Gallucci Riccardo, Billiani Tommaso, Gambino Stefano. A disp: Borin Alessio, Vaona Edoardo, Vignola Luca, Haj Meftah Hamza, Bonsaver Federico, Chitechi Jacob Shiundu, Bianconi Matteo. All. Nardelli Enrico.

Arbitro: Domenico Bovienzo di Verona

Reti: 1′ pt e 2’pt Gambino (Pal), 37′ Terracciano (Pal), 6’st Sandu (Con), 36′ Frizzera (Con), 38′ Chitechi (Pal)

Il Paluani parte subito in attacco ed al 1° minuto guadagna un calcio d’angolo, Billiani dalla bandierina pennella per la testa di Gambino che mette a segno lo 0-1, primo caffè sveglia per i padroni di casa che sembrano essere rimasti nello spogliatoio a dormire. Dopo solo 1 minuto gli ospiti replicano con Gambino lanciato in area tiro a rete.. Schino si distende in tuffo ma viene superato a causa di un rimbalzo anomalo del pallone su una zolla 0-2 . Inizio shock per i viola.
Al 12′ Perera solo davanti ad Agrillo divora il gol che avrebbe dimezzato lo svantaggio  dopo un’azione insistita dei padroni di casa che lo mandano diretto in area.
Il Concordia, sotto di 2 gol, riordina le idee e cerca di riagguantare la partita creando occasioni e dimostrando di esserci. Al 20′ traversa piena di Gambino che prova ad aumentare il vantaggio nonchè le sue marcature.
Marcature che non scoraggiano i viola che ci credono e soprattutto ci provano mettendo tutto in campo.
I rovesci di fronte sono continui ma il Paluani si mostra più ficcante e Schino al 36′ salva la porta in uscita sui piedi di Terracciano lanciato a rete.
37′ ancora Schino protagonista effettua una buona parata su tiro di Gallucci, la palla resta in area e Terracciano, di rapina, insacca lo 0-3 per lo sconforto viola.

Il secondo tempo inizia con le 2 formazioni ben agguerrite. I viola partono subito all’attacco ma la giornata è nata sotto una cattiva stella e dopo 4 minuti il portiere più impegnato è ancora Schino.
Il Paluani mostra un buon gioco (buono come i suoi pandori ndr), lucido e ben organizzato, i giocatori sono ben schierati e hanno come punto di forza la fisicità che usano in maniera accorta nei contrasti, di fronte il Concordia è entrato in partita dimostrando di potercela fare, qualche errore di troppo a cui si può sicuramente rimediare a breve termine, i padroni di casa si mostrano adesso più caparbi in attacco e attenti in difesa. Al 6′, dopo un’azione insistita e ben giocata Sandu tira a rete, Agrillo ribatte ma Sandu pronto e caparbio insacca a rete, 1-3.
Il Concordia ha voglia di cambiare le carte in tavola, la difesa è ora più attenta ed il centrocampo lotta per portare avanti la palla per servire l’attacco.
Le 2 fazioni sono molto combattive ed i ritmi di gioco sono molto alti nonostante la temperatura alta.
All’11’ il Paluani ci riprova, ma un freddo e attento Buna libera l’area calciando in calcio d’angolo, Billiani dalla bandierina calcia per Gambino una strepitosa palla a spiovere al centro dell’area ma Schino nega il gol togliendo la palla dalla porta in tuffo con la punta delle dita.
Al 14′ risposta viola, ma il tiro in porta è una telefonata per il portiere, nulla di fatto.
La gara entra nel vivo ed i 22 ragazzi in campo danno anima e cuore.
Al 17′ azione pericolosa viola che scema nel nulla a fronte di una difesa avversaria attenta.Al 19′ è ancora il Concordia che comanda il gioco, Avesani lancia Camerini che passa la palla a centro area a Perera ma il direttore di gara fischia un fuorigioco a dir poco dubbio che ferma l’azione pericolosa viola.
Al 23′ il Paluani batte 3 corner consecutivi ma non trova il gol.
Il nervosismo in campo si fa sentire ed è dovuto in parte a qualche errore di troppo del direttore di gara. Al 27′ i viola ci provano ancora, punizione di Frizzera ma Agrillo salva porta e risultato. Le 2 fazioni attaccano in modo veloce e continuativo con il Concordia che ci prova un pò di più ma che ha dalla sua un pizzico di sfortuna.
Al 33′ ancora punizione a favore viola, Frizzera calcia direttamente in porta impensierendo, non poco, Agrillo costretto a mandare la palla in calcio d’angolo.
Gli ospiti adesso sono schiacciati nella propria metà campo con il Concordia che cerca di accorciare lo svantaggio, ma nonostante il tour de force in attacco non si fa sorprendere in contropiede.
Nei minuti finali continua l’assedio dei padroni di casa , palla a spiovere in area di Pasquali e Frizzera realizza la rete del 2-3 con un ottimo colpo di testa. Paluani subito in contropiede, azione giocata a velocità sostenuta, Lupi passa palla a Chitechi, che, sul filo del fuorigioco, realizza la rete che sancisce il risultato finale di 2-4.

Il secondo tempo è decisamente viola. Viola i quali, nonostante il risultato, vogliono dimostrare di saperci fare e soprattutto di meritare un piazzamento in classifica più alto di quello attuale, e se la squadra manterrà il tasso di crescita, così come sta avvenendo di partita in partita, avrà buone probabilità di entrare nella fase elite.

Adriana Cangemi